fixed3

spirito libero

di Rabbi Marc D. Angel lo psicologo Irving Janis ha individuato il concetto di “pensiero di gruppo”. Janis afferma che piccoli gruppi non privi di fascino, ben affiatati e ben informati, hanno il potere di reprimere il dissenso e di creare il fenomeno del “pensiero di gruppo”, laddove l’opinione pubblica segue le idee di un…

Details

Come un amante timido

Potete immaginare la sorpresa. Stava tutto ripiegato nella tasca del portaricevute, nascosto che faceva appena appena capolino, un bigliettino con un messaggio d’amore. Provocato magari dalle foglie croccanti di un carciofo alla giudia, dal profumo dei pezzetti fritti, dalla morbidezza del baccalà a cipolla e pomodoro o dalla dolcezza della torta di ricotta e marmellata…

Details

how to open a new book

open_a_new_book

mica possiamo sempre parlare di roba da mangiare, di ristoranti del ghetto di roma, di carciofi alla giudia, di jewish artichokes, di kosher, di cuicina giudaico romanesca, di ghetto, di restaurante e ristoranti al portico d’ottavia…

per vedere meglio l’immagine.

vedere voci

Secondo un midrash le pietre su cui sono stati scritti i dieci comandamenti misuravano sei tefachim: due tefachim sono nelle mani di dio, due in mano a Moscè e due tefachim stanno in mezzo e sono vuoti. In questo spazio vuoto si colloca l’interpretazione umana del testo. Per spiegare l’espressione “videro le voci” – roym…

Details

il fattore k

kosher – kasher in ebraico – letteralmente significa “idoneo”, “adatto”, “consentito”. ma il termine non si applica solo ai ristoranti del ghetto o al carciofo alla giudìa. in questa categoria troviamo tutto quello che rientra nelle regole stabilite dalla religione ebraica riguardo alle cose da mangiare e da bere. in alcuni casi si applica anche…

Details